Carlo Adelio Galimberti

Artista e Storico dell’arte

Artista e storico dell’arte. Ha realizzato esposizioni monotematiche in cui tutte le opere ruotavano attorno ad un argomento prescelto, sollecitando il dibattito sul tema oggetto dell’evento: «Allegoria dell’Occidente», «Che più non son gli Dei fuggiti…», «In vinum pronus, Mythos», «Il mito della caverna di Platone», «Perseide: La nave dei folli». Nell’ambito delle stesse esposizioni ha organizzato convegni e dibattiti sul medesimo argomento delle mostre con la partecipazione di esperti quali Umberto Galimberti, Romano Madera, Pier Aldo Rovatti, Mario Trevi e Luigi Zoja.

Svolge consulenze per diverse imprese italiane su questioni iconografiche e storiche dell’arte. Autore e collaboratore di testi teorici e storici dell’arte. Tra questi: «Corpo e rappresentazione», «Senso e anima senza ragione», «Il Perseo Svelato» (testo teatrale per la RAI messo in scena e trasmesso da Firenze, Piazza della Signoria), «Le radici dell’arte nelle contrade del Nord», «Il Piemonte», «La Lombardia», «Il Veneto»; il Cd-rom «Il restauro del Perseo: tecnologie per l’Umanesimo» (mostra del restauro del Perseo di B. Cellini, Firenze). Tra le ultime pubblicazioni: «Mogli, garzoni e amanti. Amore ed erotismo nella vita e nell’opera degli artisti del XVI secolo» e «Creare, governare, dirigere. Evocazioni antiche per un paese che risorge» coautore con Marco Grazioli – Presidente di TEH-Ambrosetti. Collabora con le riviste di storia del disegno e dell’incisione antica e moderna «Grafica d’Arte» e «L’occhio nel Segno», oltre che con primarie case editrici.  È stato docente di discipline pittoriche nei licei artistici e negli istituti d’arte.

L'Impegno TEHA verso il GDPR - Informativa Cookies