La sessione è indirizzata all’analisi dell’assetto dei principali intermediari finanziari nel contesto dello scenario degli anni ’20 dopo le riforme del credito popolare e cooperativo, le operazioni di aggregazione attuate e lo sviluppo di banche on-line e operanti a distanza.

I profili esaminati riguardano il perimetro complessivo del front, back e middle-office.

In particolare, l’impatto organizzativo viene approfondito sulle principali funzioni di middle-office che risultano influenzate dalle nuove normative e la cui efficienza nella pianificazione, attuazione e controllo costituirà la determinante per la permanenza sul mercato dei soggetti autorizzati.

ARGOMENTI TRATTATI

GOVERNANCE

  • L’impatto a medio termine della riforma delle banche popolari
  • Il ruolo delle fondazioni bancarie e la loro funzione nell’intermediazione finanziaria
  • Assetti e prospettive delle banche di credito cooperativo dopo la creazione dei Gruppi Bancari Cooperativi
  • La disciplina degli intermediari finanziari ex-articolo 106 e segg. del TUB
  • Modelli di governance, gestione del cambiamento della governance e relazioni fra organi di amministrazione e gestione

COMPLIANCE

  • La disciplina della compliance negli intermediari creditizi e finanziari: le politiche di audit, le politiche dei controlli interni, la compliance alle normative di sicurezza, ai modelli organizzativi di vigilanza interna e alle normative sulla prevenzione dei reati
  • Il posizionamento dei responsabili delle funzioni di middle-office e la gestione dei rapporti con gli organi di governance, controllo e gestione
  • Liquidity risk management, ICAAP ed ILAAP
Privacy - Informativa Cookies